Pirelli & C.

Toolbox

L’approccio Pirelli alla gestione delle tematiche ambientali

Sistema di gestione ambientale e certificazioni

Il Gruppo da anni ha adottato sistemi di gestione ambientale finalizzati al miglioramento continuo delle proprie prestazioni. Lo standard di riferimento per la certificazione dei sistemi di gestione in campo ambientale è stato identificato nella norma ISO 14001. Il progetto finalizzato all’implementazione di un sistema di gestione ambientale nelle Unità Produttive, basato su linee guida di Gruppo e procedure comuni, ha portato all’ottenimento delle prime certificazioni ISO 14001 sin dal 1998.

Le certificazioni ISO14001 riguardano anzitutto le Unità Produttive di Pirelli Tyre, le più significative in termini di potenziale impatto sull’ambiente, tutte certificate.

Tuttavia anche altre sedi non industriali del Gruppo, impegnate in attività di progettazione, ricerca, logistica o servizi, hanno intrapreso il percorso di certificazione ambientale, o l’hanno già ottenuta.

Particolare menzione merita la certificazione ISO 14001 ottenuta dal Campo Prove Pneumatici di Vizzola Ticino, centro di valutazione scientifica e sperimentazione delle prestazioni pneumatico-veicolo in differenti condizioni di utilizzo, progettato e costruito alla fine degli Anni Sessanta nelle vicinanze del fiume Ticino. Nonostante gli impatti ambientali e sulla biodiversità dell’area non siano significativi, la certificazione ambientale - ottenuta nel 2005 – è stata voluta da Pirelli per poter garantire il massimo livello di tutela dell’ambiente, in quanto i 26 ettari su cui si estende il Centro fanno parte del Parco Lombardo della Valle del Ticino, area MAB (“Man and Biosphere”, un insieme di 425 riserve della biosfera in 95 Paesi del mondo) dell’UNESCO.

Al momento della stesura del presente rapporto è in corso una nuova verifica a livello di gruppo volta ad aggiornare la mappatura di terreni eventualmente posseduti, affittati o gestiti in aree protette e/o di significativo valore per la biodiversità, alla luce della lista aggiornata dei siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità o Riserve della Biosfera dall’UNESCO, nonché dei siti protetti in base alla Convenzione di Ramsar.

Segue una tabella riassuntiva delle certificazioni ottenute:

Società Certificazione del Sistema di Gestione Ambientale in accordo alla norma UNI EN ISO 14001 - 2009
Pirelli Tyre – siti produttivi (perimetro Gruppo) 100% dei siti produttivi certificati – 100% della produzione di Pneumatici e Steel Cord ottenuto in Siti Certificati
Pirelli Tyre – Campo prove di Vizzola Ticino (Italia) Certificato
Pirelli Eco Technology Certificato il Centro di Ricerca di Arese
Pirelli Broadband Solutions Certificato il Centro Sviluppo Prodotti di Milano

In parallelo alla definizione di specifiche linee guida e procedure per la realizzazione e l’implementazione dei sistemi di gestione, è operante il sistema di gestione web-based “Health, Safety and Environment Data Management” (HSE DM), elaborato e gestito a livello centrale dalla Direzione Health, Safety and Environment. Tale sistema consente di monitorare le performance ambientali dei siti produttivi e di predisporre molteplici tipologie di reportistica, di volta in volta necessarie a fini gestionali od operativi. Accanto al sistema HSE-DM, il Gruppo ha perfezionato il “CSR Data Management”(CSR-DM), sistema IT di gestione delle informazioni relative alla sostenibilità del Gruppo per consolidare le prestazioni ambientali di tutte le realtà Pirelli, incluse quelle non produttive.

Nel corso del 2009 non si sono verificati sversamenti o altri importanti incidenti ambientali. Pertanto non si sono nemmeno registrate multe di entità significativa.

Si sono verificati alcuni eventi di modesta entità che non hanno arrecato danno alcuno a persone o all'ambiente e che sono stati prontamente affrontati e risolti secondo le procedure previste dai sistemi di gestione ambientale implementati.

Sostenibilità ambientale a 360°: innovazione di processio e prodotto

Le attività di business del Gruppo Pirelli comprendono:

  • la produzione di pneumatici per autovettura, veicoli industriali e commerciali, autobus, motocicli, e di cordicella metallica, che fanno capo a Pirelli Tyre S.p.A.
  • lo sviluppo di tecnologie per la mobilità sostenibile (nuovi carburanti, sistemi innovativi di abbattimento dei gas di scarico), che fa capo a Pirelli & C. Eco Technology S.p.A.;
  • il settore immobiliare, che fa capo a Pirelli & C. Real Estate S.p.A.
  • le attività di bonifica ambientale di siti contaminati, di recupero energetico dei rifiuti e servizi per l’ambiente, che fanno capo a Pirelli & C. Ambiente S.p.A.;
  • lo sviluppo di prodotti innovativi per l’accesso a banda larga di utenza residenziale e professionale, che fa capo a Pirelli Broadband Solutions S.p.A.;
  • le attività di ricerca e sviluppo, sia nel campo dei nuovi materiali che in quello dei componenti optoelettronici.

Comune a tutti i settori di attività è la gestione ambientale sostenibile di processi, prodotti e servizi, nell’ottica di sviluppo di soluzioni green all’avanguardia.

A riguardo, come si legge nel rapporto sui brevetti e marchi depositati pubblicato nel 2009 da Unioncamere, Pirelli Tyre si colloca tra le 10 aziende italiane che tra il 1999 e il 2006 da sole hanno depositato 3 mila domande di brevetto presso l’European Patent Office (EPO), pari all’11,4% del totale nazionale.

La piena integrazione della sostenibilità ambientale nelle strategie di sviluppo competitivo costituisce il principale propulsore della profonda “rivoluzione verde” che sta permeando l’intero Gruppo. Tale consapevolezza si traduce nella concreta pianificazione, in ciascuna delle attività di business appena elencate, di:

  • attività di green improvement lungo tutto il ciclo di vita dei prodotti;
  • fornitura di prodotti e servizi nel campo della mobilità sostenibile, dell’efficienza energetica, delle energie rinnovabili dell’edilizia sostenibile, del recupero di pneumatici a fine vita.